Gestione acqua Fidenza e Comuni della Bassa Parmense

Perdite Idriche Occulte

Perdite occulte: EmiliAmbiente ti tutela

In caso di dispersioni di acqua non dovute a negligenza dell’utente, ma per cause impreviste e comunque per perdite occulte evidenziate da consumi anomali, EmiliAmbiente concede, previa regolare presentazione da parte dell’utente della richiesta, una agevolazione a parziale copertura dei maggiori consumi. L’accesso a questa agevolazione è subordinato al rispetto della procedura definita nell’apposito disciplinare, disponibile nell’area download sotto riportata.

Cosa sono le perdite occulte?

Sono le perdite idriche occorse a valle del misuratore, sugli impianti di responsabilità dell’utente; si tratta di perdite non affioranti e non rintracciabili con le operazioni di normale diligenza richiesta all’utente per il controllo dei beni di proprietà.

NON si ritengono perdite idriche occulte quelle:

  • Subite dagli impianti in vista (in quanto ispezionabili e manutenibili);
  • Che si verificano all’interno del pozzetto ove è ubicato il contatore, dal contatore stesso e sue connessioni;
  • Causate da difettoso funzionamento di rubinetti e impianti di scarico, elettrodomestici, impianti di utilizzazione (ad es. impianti di raffrescamento, frigoriferi, autoclavi, valvole, caldaie, ecc.), addolcitori;
  • Causate dal malfunzionamento di parti esterne a vista degli impianti di irrigazione;
  • Che derivano da danneggiamenti in occasione di interventi di riparazione effettuati dall’utente (in quanto soggette a controllo diretto o individuabili);
  • Conseguenti a rotture delle tubazioni provocate dall’utente o da terzi;
  • Conseguenti a dolo del cliente;
  • Derivanti da colpa grave del cliente, cioè quando l’imperizia o la negligenza del comportamento sono indiscutibili e, di conseguenza, risulta evidente la macroscopica inosservanza degli obblighi derivanti dal contratto di fornitura del servizio idrico;

Nota bene: l’elenco sopra riportato è esemplificativo e non esaustivo.


Area Download

* Aggiornamento del 30 giugno 2022: attenzione! *
Il Disciplinare è stato aggiornato per recepire le nuove regole stabilite a livello nazionale da ARERA con la delibera 609/2021/R/idr. Il nuovo disciplinare e le sue regole si applicano a tutte le domande di agevolazione presentate dopo il 1 luglio 2022. Per le domande presentate prima di tale data, valgono le regole e condizioni definite nel disciplinare precedentemente in vigore.

Domande presentate dal 1° luglio 2022

Domande presentate entro il 30 giugno 2022

Richiesta di agevolazione solo per fognatura/depurazione

Se l’utente non ha diritto all’agevolazione prevista nel disciplinare, poiché non sussistono le condizioni richieste per accedervi, ma l’acqua dispersa non è confluita in pubblica fognatura, l’utente può comunque richiedere la riduzione della quota di tariffa relativa ai servizi di fognatura e depurazione, relativa al consumo eccedente registrato a causa della perdita occulta, presentando il modulo Domanda di agevolazione per il servizio di fognatura e depurazione (Mod Ass 28), disponibile nell’area download sottostante.


Tutti i documenti