Gestione acqua Fidenza e Comuni della Bassa Parmense

Risparmio idrico: le 10 regole d’oro

Siccità e risparmio idrico: ecco le 10 regole d’oro da seguire per fare ognuno la propria parte. Le immagini fanno parte della campagna #crisiidrica2017, lanciata nell’estate del 2017 da EmiliAmbiente SpA in collaborazione con Montagna 2000 SpA e le associazioni dei consumatori Confconsumatori e Federconsumatori.

1. NON utilizzare l’acqua per usi diversi da quelli strettamente civili (es: innaffiare orti, giardini o colture di tipo agrario, lavare l’auto o simili); in molti Comuni esistono peraltro precise ordinanze del Sindaco che vietano questi comportamenti.

regola1

2. Utilizza lavatrici e lavastoviglie solo a pieno carico e privilegia impianti a basso consumo energetico.

regola2

3. Applica ai tuoi rubinetti dispositivi frangigetto e limitatori di flusso, che garantiscono un minor consumo a parità di confort.

regola3

4. L’installazione di un riduttore di pressione sul tubo di ingresso ti consentirà di risparmiare fino al 20% di acqua.

regola4

5. Controlla regolarmente il contatore: nello sportello on line di EmiliAmbiente, su www.emiliambiente.it, c’è la possibilità di monitorare i propri consumi anche con l’ausilio di grafici.

regola5

6. Verifica l’efficienza del termostato di misurazione dell’acqua sanitaria: un buon impianto è in grado di “miscelare” l’acqua della doccia in tempi più rapidi.

regola 6 da aggiustare

7. Ripara immediatamente ogni perdita, anche le più piccole.

regola7

8. Nell’igiene personale occhio ai piccoli gesti: chiudi i rubinetti mentre ti radi o lavi i denti, preferisci la doccia al bagno, chiudi il getto mentre ti insaponi, scegli il tasto con il getto più adeguato nella cassetta del water.

regola 8

9. Lava le verdure utilizzando un catino, non il getto dell’acqua corrente.

regola9

10. Riutilizza l’acqua di cottura di pasta o verdura per l’orto o il giardino, l’acqua del deumidificatore o del condizionatore per il ferro da stiro, l’acqua di scarico della lavatrice per la pulizia del cortile.

regola10