Pubblicato il 04/06/24

Diari di Viaggio: IFAT– Monaco di Baviera – 13-17 maggio 2024

IFAT è una delle più grandi fiere internazionali sul tema della gestione delle acque reflue, della distribuzione idrica e delle tecnologie ambientali in generale. Per EmiliAmbiente erano presenti all’edizione 2024, a Monaco di Baviera Davide Bozzi (Resp. Settore Ingegneria) e Andrea Delnevo (Resp. Unità Direttiva Gestione e Manutenzione Fognature).

DAVIDE: “A IFAT ho avuto l’opportunità di visionare gli aggiornamenti tecnologici più recenti in questi settori, scoprendo innovazioni che possono migliorare significativamente l’efficienza e la sostenibilità delle nostre operazioni. Ho incontrato nuovi produttori, ampliando così il network di fornitori con cui collaborare in futuro. Inoltre, interfacciarmi con altri gestori del gruppo mi ha permesso di condividere esperienze e soluzioni pratiche riguardo diverse problematiche gestionali e progettuali, offrendo spunti preziosi per ottimizzare le nostre pratiche e affrontare meglio le sfide del settore. La fiera si è rivelata estremamente utile, un punto di incontro fondamentale per il progresso e la collaborazione nel campo delle tecnologie gestionali”.

ANDREA: “Il mio obiettivo principale era avere una panoramica sulle più recenti tecnologie in commercio: da quelle per il risanamento delle condotte fognarie di tipo conservativo – senza quindi i problemi legati ai lavori di scavo, da eseguirsi spesso in contesti urbanizzati o in proprietà private – alle varie tipologie di tubazioni fognarie, di chiusini di ispezione e caditorie di scolo, nonché sugli strumenti per video ispezione fognarie e sistemi di taglio/rimozione di radici. Il primo aspetto che mi sento di sottolineare è forse marginale all’evento, e più legato alla presenza di personale di altre società di gestione del SII che hanno condiviso con noi il viaggio e alcuni momenti all’interno della fiera: i “nostri problemi” sono spesso anche i “loro problemi” e le soluzioni non devono essere inventate, ma solo “prese in prestito” da altre realtà. L’IFAT, essendo una fiera internazionale, ti offre la possibilità di guardare cosa succede in altri Paesi, definiti spesso più virtuosi del nostro in ambito ambientale; al netto di differenze territoriali e sociali con altre realtà occorre fare nostro il messaggio di lavorare di più nella fase preventiva, incrementando il monitoraggio delle nostre reti fognarie”.

Leggi gli altri Diari di Viaggio:

Leggi anche

12/06/24

Fontanone, tappa #3: Olimpiadi Verdiane!

Dal 13 al 16 giugno il #fontanone di EmiliAmbiente sarà a Busseto, in piazza Verdi, per la 10° edizione delle…

Scopri di più
11/06/24

Falsi addetti dell’acqua, occhio alle truffe. Nel dubbio chiama il Numero Verde

Tornano ciclicamente le segnalazioni di tentativi di truffa ad opera di sedicenti “addetti dell’acqua”. Nello specifico, EmiliAmbiente ha ricevuto la segnalazione di…

Scopri di più
04/06/24

Diari di Viaggio: Assemblea Generale SERN – Luleå – 23 e 24 maggio 2024

La rete SERN - Sweden Emilia Romagna Network è una delle principali reti transnazionali per la promozione di relazioni tra…

Scopri di più
04/06/24

EmiliAmbiente “fa scuola” in Europa

La digitalizzazione applicata alla rigenerazione della rete idrica e l’educazione all’uso sostenibile della risorsa-acqua: queste le tematiche su cui EmiliAmbiente…

Scopri di più
04/06/24

Mercoledì 5 giugno chiuso lo sportello di Roccabianca

EmiliAmbiente informa che mercoledì 5 giugno lo sportello del Servizio Idrico nel Comune di Roccabianca, normalmente attivo in Municipio il…

Scopri di più