Gestione acqua Fidenza e Comuni della Bassa Parmense

Busseto: borracce e Scuola dell’Acqua per dire “no alla plastica”

Una borraccia personalizzata con lo stemma del Comune in dono a tutti gli alunni della scuole primaria e secondaria di 1° grado: così l’Amministrazione comunale di Busseto intende proseguire nel proprio impegno per la diffusione di comportamenti sostenibili e rispettosi dell’ambiente, incoraggiando la buona abitudine di bere l’acqua del rubinetto e riducendo l’utilizzo delle bottigliette in plastica, così dannose al delicato ecosistema di cui siamo ospiti. La consegna delle borracce ai ragazzi è avvenuta martedì 3 dicembre nei locali della scuola primaria, alla presenza del Vicesindaco Gianarturo Leoni, dell’Assessore Elisa Guareschi, del Dirigente Scolastico Adriano Cappellini nonché di Andrea Peschiuta e Adriano Fava, rispettivamente Direttore Generale e Presidente di EmiliAmbiente SpA.

IMG_20191203_084208_1

Da sinistra a destra: Adriano Cappellini (Dirigente Scolastico I.C. di Busseto), Gianarturo Leoni (Vicesindaco di Busseto con Delega all’Ambiente), Andrea Peschiuta (Direttore Generale EmiliAmbiente), Adriano Fava (Presidente EmiliAmbiente)

IMG_20191203_083933

Per l’occasione la società, che gestisce il Servizio Idrico Integrato del Comune,  ha inaugurato nel Salone Napolitano la propria Mostra Didattica sul Ciclo Idrico Integrato, che rimarrà a disposizione degli insegnanti e degli alunni della scuola per un mese intero: un percorso guidato tra colorati pannelli descrittivi, ricchi di immagini e infografiche – arricchito dal grande plastico in scala di EmiliAmbiente – sul viaggio dell’acqua in natura e sul lavoro dell’uomo, dalla captazione alla reimmissione nei corpi idrici dopo la depurazione.

IMG_20191202_165652

“È con piccoli gesti che possiamo cambiare le nostre abitudini e aiutare l’ambiente e il pianeta. Oggi diamo un messaggio importante sotto forma di regalo ai ragazzi delle scuole: una borraccia che invitiamo a usare il più possibile, a scuola e nei momenti liberi, abbandonando la bottiglia in plastica” ha affermato Gianarturo Leoni, Vicesindaco di Busseto con Delega all’Ambiente. “Partire dai bambini e dai ragazzi pensiamo sia il giusto modo per sensibilizzare anche i grandi: questo è un regalo che si traduce in impegno per dare l’esempio ad altri coetanei e in famiglia. Usare la borraccia significa anche riempirla con l’acqua del rubinetto, molto più buona e controllata di qualsiasi acqua in bottiglia: perciò al dono delle borracce accostiamo la mostra di EmiliAmbiente sul ciclo dell’acqua, un cameo che si aggiunge ad alti progetti promossi all’interno della scuola in favore dell’ambiente. Questa iniziativa è solo il primo passo: il nostro obiettivo è diventare, in modo graduale e con l’aiuto delle associazioni e degli esercenti, un Comune plastic free”.

IMG_20191203_083831

IMG_20191203_084028

 

“L’obiettivo dell’Amministrazione Comunale – ha aggiunto Elisa Guareschi, Assessore all’Istruzione del Comune di Busseto è diffondere il concetto di consumo consapevole, attraverso la sensibilizzazione degli alunni dell’Istituto Comprensivo che ci auguriamo possano  essere artefici e protagonisti di quei cambiamenti indispensabili per contribuire a salvare il pianeta. Il coinvolgimento e l’entusiasmo dei più giovani  sono fattori essenziali per aspirare ad un futuro sempre più green. Le borracce che consegneremo saranno propedeutiche ad un percorso trasversale che non vuole fermarsi al “qui e ora” ma vuole essere  lungimirante, con uno sguardo al futuro. Un percorso avviato dall’Amministrazione Comunale che punta al valore pedagogico della consapevolezza ambientale attraverso iniziative di ampio respiro che toccano diversi ambiti, come la chiusura al traffico veicolare davanti alla scuola o il sostegno al progetto Pedibus. Grazie alla mostra curata da EmiliAmbiente  i ragazzi potranno apprendere in modo stimolante il ciclo dell’acqua e le sue varie fasi. Questo percorso sinergico tra amministrazione comunale, scuole, famiglie ed EmiliAmbiente mi auguro possa essere percepito dalla comunità con  soddisfazione,  e inteso come stimolo; ognuno di noi deve sentirsi chiamato in causa e contribuire attraverso piccoli gesti quotidiani a migliorare la vivibilità dell’ambiente che ci circonda, nella consapevolezza che è dalle nostre azioni che dipende il futuro di tutti”.

IMG_20191203_152651

Eleonora Lazzari (Vicaria I.C. di Busseto) e Elisa Guareschi (Assessore all’Istruzione del Comune di Busseto) con una classe della scuola primaria in visita alla mostra di EmiliAmbiente

“EmiliAmbiente – ha spiegato Adriano Fava, Presidente di EmiliAmbiente – ha tra i suoi obiettivi la promozione di una corretta informazione sulla qualità e sicurezza dell’acqua del rubinetto, nonché la diffusione di stili di vita ecologicamente sostenibili. Per questo da sei anni promuove il progetto didattico permanente “La Scuola dell’Acqua”, con ottimi risultati di gradimento da parte di insegnanti e studenti, dai cui contenuti è nata la Mostra che oggi mettiamo a disposizione dei bambini e dei ragazzi di Busseto. È il nostro contributo, umile ma costante, per creare giovani cittadini consapevoli: in fondo è goccia dopo goccia che si scava la pietra!”

IMG_20191203_084640