Gestione acqua Fidenza e Comuni della Bassa Parmense

Controlli sulle imprese

L’articolo 14 “Semplificazione dei controlli sulle imprese” del Decreto Legge 9 febbraio 2012 n. 5, convertito con Legge del 4 aprile 2012 n. 35, impone a tutte le Pubbliche amministrazioni di pubblicare sul proprio sito istituzionale la lista dei controlli di propria pertinenza a cui sono assoggettate le imprese.

Essi sono di seguito indicati:

dichiarazioni di cui all’art. 38 del Codice dei Contratti Pubblici relativi a lavori, servizi e forniture – D. Lgs. n. 163/06 e s.m.i.;
dimostrazione dei requisiti di idoneità professionale di cui all’art. 39 del Codice dei Contratti Pubblici relativi a lavori, servizi e forniture – D. Lgs. n. 163/06 e s.m.i.;
dimostrazione dei requisiti di capacità tecnica (SOA) di cui all’art. 40 del Codice dei Contratti Pubblici relativi a lavori, servizi e forniture – D. Lgs. n. 163/06 e s.m.i.;
dimostrazione dei requisiti di capacità economico e finanziaria dei fornitori e prestatori di servizi di cui all’art. 41 del Codice dei Contratti Pubblici relativi a lavori, servizi e forniture – D. Lgs. n. 163/06 e s.m.i.;
dimostrazione dei requisiti di capacità tecnica e professionale dei fornitori e prestatori di servizi di cui all’art. 42 del Codice dei Contratti Pubblici relativi a lavori, servizi e forniture – D. Lgs. n. 163/06 e s.m.i.;
dimostrazione dei requisiti di progettazione di cui agli artt. 263 e 267 del D.p.r. n. 207/2010;
sui soggetti di cui all’art. 85 del D.Lgs. 159/2011 e s.m.i. “Codice delle leggi antimafia”.

Le Imprese che partecipano a procedure di gara per l’affidamento di appalti di lavori, forniture e servizi o che devono essere autorizzate in subappalto saranno chiamate a rendere apposite autodichiarazioni conformemente a quanto prescritto dal D.lgs 163/2006 e/o a fornire la dimostrazione dei requisiti autodichiarati in sede di gara conformemente a quanto domandato dalla Stazione appaltante in ottemperanza alle prescrizioni del Codice Appalti.